Scala pentatonica per chitarra in chiave maggiore e minore

Benvenuti su La-Chitarra.it

note musicali

Qui potete trovare informazioni musicali, testi e spartiti di canzoni, accordare on line la vostra chitarra e imparare moltissimi accordi. Servizio gratuito e libero!

 

Mený di navigazione

Links Sponsorizzati

Programma gratuito

SCALA PENTATONICA PER CHITARRA IN CHIAVE MAGGIORE E MINORE

 

Le scale maggiori e minori saranno anche le colonne portanti della musica occidentale, ma come materiali melodici suonano, come dire.. accademiche, se utilizzate nelle progressioni di accordi. I chitarristi rock hanno a disposizione una scala di gran lunga più interessante cui attingere materiale melodico: la scala pentatonica.


Naturalmente non si tratta dell'unica sulla quale valga la pena di soffermarsi, ma è di certo la più diffusa e la più facile da imparare. La sua efficacia sta nell'ottima resa che riesce a dare su ogni cambiamento di accordo e nella possibilità che offre di cominciare a fare musica quasi immediatamente.

Come dice il suo nome, la scala pentatonica contiene cinque note, ovvero due in meno delle scale maggiori e minori, risultando più aperta, meno lineare. Di conseguenza è anche più ambigua: e questa è una gran cosa, perchè significa che è più difficile suonare note "sbagliate", quelle che, per intenderci, potrebbero non armonizzarsi con un dato accordo nella progressione.

Non riuscirò mai a sottolineare abbastanza l'importanza della scala pentatonica. Un vero portento, che sta al chitarrista rock come l'anestesia, la stampa e gli avvitatori a batteria stanno alla civiltà moderna: un'entità indispensabile, senza la quale la vita sarebbe molto più difficile.



Scala Pentatonica in LA minore.

La scala pentatonica che ora imparerete è quella in LA minore, che può essere usata come scala principale sulle progressioni di accordi in LA minore, DO maggiore e blues in LA (il termine blues può implicare una specifica scala a sei note, oltre che una progressione di accordi). Funziona piuttosto bene anche sul LA maggiore e blues in DO. Niente male per una scala che ha due note in meno rispetto alla maggiore a alla minore!

La figura qui sotto mostra il diagramma della tastiera con una scala pentatonica in quinta posizione. La tastiera è raffigurata come se fosse distesa davanti a voi, con il capotasto (che qui non compare) a sinistra. Quindi il suo aspetto è quello delle tablature, con la prima corda in alto.

diagramma scala pentatonica Ascolta il suono

La scala viene eseguita dall'alto (prima corda, ottavo tasto) al basso (sesta corda, quinto tasto), in quattro parti. Provate a suonarla e non preoccupatevi di riprodurre il ritmo che sentite nella riproduzione audio; lo scopo è di capire che siete nella posizione giusta e che state suonando le note giuste.

Nel diagramma, proprio come nella tablatura, la prima corda è la linea superiore. Attenzione: non vi trovate di fronte ad un accordo, ma alle note di una scala pentatonica. L'indice della mano sinistra suona tutte le note che si trovano nel quinto tasto; l'anulare suona tutte le note del settimo tasto; il mignolo suona tutte le note dell'ottavo tasto. Il medio per questa volta si riposa.

 

Scala Pentatonica di Do maggiore.

Per soddisfare tutte e tre le situazioni, c'è modo di utilizzare un solo schema. Davvero un incredibile colpo di fortuna per voi chitarristi in erba, tanto più che potete anche ricorrere ad una scorciatoia, a un rapido calcolo mentale che vi permette d'iniziare subito a suonare una canzone in chiave maggiore, una in chiave minore e una blues semplicemente con un trucchetto da niente. Si tratta di una soluzione rapida ed efficace per farvi suonare musica vera pressochè all'istante. Certo, via via che vi addentrerete in argomenti più complessi, sentirete nascere la curiosità di sapere perchè queste note funzionano in questo modo. Portate pazienza e, per adesso, fidatevi!

Mettete l'indice sul quinto tasto, prima corda. Rilassate la mano, quanto basta perchè le altre dita rimangano sopra la tastiera in modo naturale, sciolto, in corrispondenza del sesto, del settimo e dell'ottavo tasto. Siete in quinta posizione, pronti a suonare.

Dovete suonare ogni nota singolarmente, premendo le corde con le dita che si muovono verticalmente, in modo da abituarvi a spostarvi tra i tasti e a cambiare le corde. Non preoccupatevi di quel che deve fare la mano destra, almeno finchè non sarete abbastanza abili nel muovere le dita della sinistra su e giù per le corde, come un ragno che passeggia su e giù per la tela.

Adesso provate a suonare le due battute della tablatura qui sotto. Si tratta di una scala pentatonica di DO maggiore discendente. Iniziate con il mignolo della mano sinistra sull'ottavo tasto, prima corda.

1° corda |------8----5----------------------------------|---------------------------------------|
2° corda |----------------8----5------------------------|---------------------------------------|
3° corda |--------------------------7----5--------------|---------------------------------------|
4° corda |------------------------------------7----5----|---------------------------------------|
5° corda |------------------------------------------------|----7----5---------------------------|
6° corda |------------------------------------------------|--------------8----5----8-----------|

 

Lo schema vi consente di tenere ferma la mano sinistra; tutte le dita raggiungono i loro rispettivi tasti con facilità, senza doversi allungare e senza costringere la mano a muoversi.

Suonata la scala, così nuda e cruda come la vede sulla tablatura, non vi resta che trasferirla in un contesto melodico e suonarla in diversi stili e diverse chiavi!

Qui sentirete degli esempi di assoli basati sulla scala pentatonica

 

 

COMMENTI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Newsletter

Vuoi essere aggiornato/a sulle novità di La-Chitarra.it? Iscriviti: facile e gratuito!

 

 

Articolo Consigliato

Ultimi Spartiti Inseriti

Ritrovaci su Facebook